Ultime recensioni

martedì 26 gennaio 2016

✎Recensione ▫ The young world di Chris Weitz

Giorno lettori, finalmente torno con una nuova recensione! Ancora nessuna traccia di un audio all'orizzonte ma spero di poter rimediare in questi giorni. Oggi vi parlo del primo romanzo di una di quello che ho scoperto poi essere una trilogia YA distopica che ha avuto per quanto mi riguarda dei buoni punti positivi e negativi. Ma veniamo come sempre ai dati del romanzo e poi alla recensione vera e propria.
❝ The young world
di Chris Weitz ❞

Editore:
Sperling&Kupfer - Data di uscita: 15 Maggio 2015 - Prezzo: 19.90€
Voto: ★★★★★ Trama:  Il mondo che conosci è finito. Da oggi non conta chi sei stato, ma solo chi saprai essere. Sono bastati due mesi perché un misterioso virus decimasse la popolazione di tutto il mondo: uomini, donne, bambini. Solo gli adolescenti sono stati risparmiati. In questa nuova società senza regole, dove ogni ordine sociale è scomparso, i giovani sopravvissuti si sono organizzati in tribù e hanno imparato, a modo loro, a farsi strada in una realtà sempre più ostile. New York è ormai una città fantasma e la violenza regna sovrana. Ma a Washington Square, il giovane Jeff è riuscito a ricostruirsi una vita, seppur precaria, insieme al fratello maggiore Wash e Donna, la ragazza di cui è segretamente innamorato. Quando però, raggiunti i diciotto anni, Wash viene colpito dal virus e muore, Jeff decide di avventurarsi nella città insieme ai suoi amici. Perché qualcosa gli dice che là fuori c’è un modo per far tornare tutto come prima e salvare l’umanità…
Quello che viene scritto da Weizt è un mondo ormai governato da gli adolescenti, gli unici a quanto pare a non contrarre la malattia a differenza degli adulti e dei bambini. Siamo quindi catapultati dentro i pensieri e le avventure di Jefferson e Donna che alternando i provi Pov in questa avventura alla ricerca di una probabile cura alla malattia che dilaga in lungo e in largo sterminando i giovani che entrano in età adulta. 
Il romanzo presenta azione, fantascienza, amore e tutto ciò che si dovrebbe trovare in uno YA indirizzato ad un giovane pubblico ma, c'è un ma. Il libro è pieno di così tanta azione da far invidia ad attori del calibro di Stallone e Schwarzenegger in tutte quelle continue sparatoie e corse; la fame, la paura e i diversi insediamenti mi hanno subito fatto pensare di stare in una puntata di The Walking Dead (ovviamente senza zombie ;P) o Revolution. Ognuno fa parte di una tribù che vive secondo le proprie regole, starà poi durante questo viaggio scoprire quali, come il mondo funziona senza la presenza di un adulto a mettere un freno all'irrequietezza e alla crudeltà che spesso fanno da padroni ai giovani.
Il libro ha tenuto buon ritmo, nonostante le scene un po prevedibili, unica pecca è stato inserire l'interesse amoroso. La storia d'amore manca di credibilità, entrambi i protagonisti si innamorano senza che il lettore capisca il motivo: Donna sembra accettare i suoi sentimenti come qualcosa che doveva accadere a tot pagina, Jeff invece sa di amarla perché diamine, si conoscono da tempo! Ovviamente non poteva mancare la terza incomoda che tutto ha fatto, tranne stare in scena con la biancheria addosso. 
L'unico personaggio che mi è piaciuto è stato Cervellone e questo la dice lunga dato che era il personaggio che meno parlava durante il romanzo. Strano, enigmatico, perché non avere il suo punto di vista piuttosto di uno che pensa con l'amico tra le mutante?! Insomma, lo raccomando? Nì, l'ho comunque finito in poco tempo ma non sono sicura di voler leggere il seguito, ci sono ancora tante domande in sospeso dato che il primo volume ci ha aperto solamente gli occhi su come si vive senza le comodità e il lusso della tecnologia, ma con le due lagne di protagonisti.. bah, sono indecisa.
post signature

15 commenti:

  1. Quando avevo inserito il libro in wish list non ero molto convinta e tipo la settimana scorsa guardando i miei scaffali goodreads volevo toglierlo ma non l'ho fatto. Beh mi sa che lo faccio ora, I trust you! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente, io ho preso l'e-book, ma continuare a spendere con il prezzo del cartaceo... anche no, io lo sconsiglio proprio, meglio indirizzarsi ad altro.

      Elimina
  2. Questo libro lo avevo adocchiato in lingua, ma ne ho sentito parlare cosi poco che sinceramente ne avevo dimenticato l'esistenza XD
    Ad ogni modo non so, dopo la tua recensione mi sa che lascio perdere u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti anche io non ho letto recensioni quindi mi sono buttata, era da un po in WL e mi mancava di leggere un distopico, ma questo non è riuscito a darnmi ciò che cercavo purtroppo >.<

      Elimina
  3. Lo sapevo! Ovvero, quando ho sentito parlare di questo libro ho pensato: c'è qualcosa che mi puzza. E avevo ragione. Poi sono allergica alle storie d'amore alla YA quindi immagina...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro tutto pareva ruotare sul sesso, non ti dico la scena tra Jeff e la terza incomoda, praticamente si sono saltati addosso.. sono rimasta sorpresa, wtf?! Ma anche no.

      Elimina
  4. Avevo letto la trama ma non l'avevo ancora messo in lista perchè per me vorrei distaccarmi dalle triologie (anche se la vedo dura) e dopo la tua recensione decisamente non lo metterò in lista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende dal genere, i romance alcuni sono meglio storie autoconclusive, ma per queste post-apocalittiche è difficile fare un romanzo di tot pagine che riesca ad avere un quadro completo e una storia d'amore con i fiocchi... meglio le trilogie, tanto di questo genere ne escono poche, purtroppo oserei dire, le preferisco ai romance semplici ;P

      Elimina
  5. All'inizio lo avevo tenuto d'occhio, però non mi ispirava così tanto, quindi lo ho lasciato perdere! Non l'ho nemmeno comprato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dammi retta, con quel prezzo, hai fatto più che bene!

      Elimina
  6. Mi hanno sempre parlato bene di questa saga, ma leggendo la tua recensione capisco che quando si dice il troppo stroppia è proprio vero xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era troppo rocambolesca.. inseguimenti, sparatorie ecc.. va bene che vuoi mettere un po di pepe nella storia, ma non posso star dietro ad un gruppo di ragazzini che non fanno altro che puntarsi un'arma contro!

      Elimina
  7. Ah! Se prima nella WWW dicevo che mi ispirava tantissimo, beh la sensazione è scomparsa. Non avevo ancora visto la cover originale ecco perché. Ero venuta qui per la trama ma noi nel leggere mi è parso familiare e l'ispirazione si è volatilizzata...Meh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comprendo benissimo, per il prezzo elevato poi mi aspettavo un libro cervellotico invece è tutta azione e niente arrosto.

      Elimina
    2. *poi ehehe
      Comunque, sai cosa?! La trama mi era familiare ma non la cover perché il libro dei nostrani Fabio Geda e Marco Magnano hanno praticamente il plot spiaccicato ma ambientato in un altro paese. Siccome so che il romanzo Noi siamo infinito é stato abbastanza apprezzato da tutti, é chiaro che c'è stata una scopiazzatura colossale. Voglio dire si trovano tante storie simili soprattutto nell'ambito del fantasy e sovrannaturale come per vampiri e licantropi ma alla fine molti si differenziano proprio per la trama...
      Stando così le cose, credo che terrò in considerazione questo titolo :)
      Non so se nella mia improvvisa illuminazione mi sia spiegata come avrei voluto ma il succo é questo: il rispetto.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...