Ultime recensioni

martedì 26 aprile 2016

✎Recensione ▫ Wolf. La ragazza che sfidò il destino di Ryan Graudin

Questa cosa che sono sempre indietro con le recensioni deve finire.
E' più di un anno che me lo dico eppure mi ritrovo sempre ad avere recensioni arretrate. Non è giusto. Che poi nella stragrande maggioranza delle volte la mia recensione non mi convince del tutto, sono molto critica lo so, ma prima di pubblicarla mi vengono un sacco di dubbi, e ansia. Tanta ansia. Non c'è recensione senza ansia #maiunagioia
Ora basta, questa recensione ha bisogno di tutta la mia attenzione, perché questo libro è stata una vera sorpresa, non pensavo mi avrebbe coinvolta così tanto ma giuro di averlo finito in un giorno. Era da tanto che non mi capitava un libro che mi tenesse così incollata alle pagine! Come sempre vi lascio ai dati del romanzo e alla mia recensione:
❝ Wolf. La ragazza che sfidò il destino
di Ryan Graudin ❞

Editore:
DeAgostini YA - Data di uscita: 12 Aprile 2016 - Prezzo: 14.90€

Voto: ★ ★ ★ ★ ★

Trama: E’ il 1956 e l’alleanza tra le armate naziste del Terzo Reich e l’impero giapponese governa gran parte del mondo. Ogni anno, per celebrare la Grande Vittoria, le forze al potere organizzano il Tour dell’Asse, una spericolata e avvincente corsa motociclistica che attraversa i continenti collegando le due capitali, Germania e Tokyo. Il premio in palio? Un incontro con il supersorvegliato Führer, al Ballo del Vincitore. Yael, una ragazza sopravvissuta al campo di concentramento, ha visto troppa sofferenza per rimanere ancora ferma a guardare, e i cinque lupi tatuati sulla sua pelle le ricordano ogni giorno le persone che ha amato e che le sono state strappate via. Ora la Resistenza le ha dato un’occasione unica: vincere la gara, avvicinare Hitler... e ucciderlo davanti a milioni di spettatori. Una missione apparentemente impossibile che solo Yael può portare a termine. Perché, grazie ai crudeli esperimenti a cui è stata sottoposta, è in grado di assumere le sembianze di chiunque voglia. Anche quelle di Adele Wolfe, la Vincitrice dell’anno precedente. Le cose però si complicano quando alla gara si uniscono Felix, il sospettoso gemello di Adele, e Luka, un avversario dal fascino irresistibile...

Recensione
Non potete capire quanto questa storia mi abbia conquistata. Ve lo presento come un romanzo che trae quasi ispirazione al film Sliding Doors dove in un ipotetico universo parallelo Germania e Giappone hanno vinto contro gli Alleati la seconda guerra mondiale sottomettendo chiunque contro la potenza dell'Asse.
Il libro ha un ritmo adrenalinico, per tutta la durata del romanzo vedremo la protagonista alle prese con una gara motociclistica che attraverserà Germania, Italia, Marocco fino ad arrivare in Giappone. La storia si sposterà di tappa in tappa, in questa corsa in cui conta il tempo e la strategia. Ogni concorrente è un'avversario pronto a qualsiasi atto di sabotaggio pur di raggiungere il traguardo.
Non solo ha un'ambientazione storica ma possiede un'impronta sci-fi. Yael durante la sua prigionia verrà sottoposta a ripetute iniezioni sperimentali per raggiungere la perfezione imposta dai canoni tedeschi, per trasformarla a loro immagine e somiglianza. E sarà proprio questa sua nuova pelle che le permetterà di gareggiare e prendere il posto di Adele, la prima vincitrice donna del Tour dell'Asse.
Ciò che colpisce è sicuramente Yael. E' un personaggio che mette a nudo la sua anima. In un alternarsi tra passato e presente verrà narrata la sua prigionia nel campo, il dolore per la perdita delle persone a lei care: lupi tatuati per non dimenticare, un promemoria per infonderle coraggio con la speranza di un futuro migliore in cui ognuno possa vivere seguendo il suo cuore.
Ad affiancarla in questa gara il fratello di Adele, un personaggio che colpisce per la sua caparbietà, tenacia e affetto per la sorella. Sebbene le ripetute tattiche per lasciarlo indietro resterà saldamente al suo fianco. Dall'altra abbiamo Luka, colui che rappresenta per eccellenza la perfezione ariana, ma che nasconde in se sentimenti più profondi in contrasto con la superficialità che lascia emergere.
Consiglio assolutamente questo libro. Divoravo le pagine come le motociclette consumavano la benzina sull'asfalto chilometro dopo chilometro. Lo stile di Ryan è diretto, serrato, in cui si passa dalla crudeltà del campo al sellino di una moto in corsa. Mi è piaciuto il fatto che la storia abbia avuto questa atmosfera cupa e spietata, dando modo di far conoscere cosa sarebbe potuto succedere se il mondo fosse stato conquistato dai nazisti e dalle loro ideologie xenofobe. 

post signature

18 commenti:

  1. Tu e le tue recensioni...e fu così che mi toccò aggiungere anche questo alla wishlist ahah! XD Sembra interessante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhaahaha ci ho perso il sonno a leggerlo!

      Elimina
  2. Mi hai incuriosita troppo. Lo voglioooo!!!!

    RispondiElimina
  3. La trama di questo libro mi mette ansia, molta ansia. Ma voglio leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non te lo lasciare sfuggire, merita assolutamente!

      Elimina
  4. Questo è un libro che mi ispira tantissimo, non posso perdermelo *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho detto a Giuly l'ho letto fino a notte fonda, non riuscivo a staccarmi, ormai ero troppo dentro la storia per metterlo sul comodino e dormire ;P

      Elimina
  5. Sono davvero contenta che ti sia piaciuto! :) E' un libro che mi ispira parecchio, anche se non sono pienamente convinta per via del periodo storico, che non mi ispira moltissimo... però la tua recensione mi ha incuriosita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io amo gli historial quindi sono di parte ;D però non è un libro di storia se è questo che ti scoraggia, certo il periodo è quello lì però è talmente movimentata la storia che non ti accorgi che si svolge fine anni '50!

      Elimina
  6. Wow è un libro che fa per me! Già la trama mi ispirava e la tua recensione me lo ha fatto desiderare ancora di più!!*_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie <3 Ho amato letteralmente questo libro *^*

      Elimina
  7. allora ero molto scettica su questo libro invece sto trovando moltissimi pareri positivi... mi sa che cederò anch'io e lo comprerò !!

    ti invito nel mio blog con un bellissimo blogtour dedicato ad Alice.. se ti va di passare abbiamo premi e post bellissimi http://palledinevedico.blogspot.it/2016/04/nel-mondo-di-alice-apertura-blogtour.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' impossibile trovare un difetto a questo libro!
      Vado subito a controllare il blogtour, io amo Alice, ora mi leggo tutto e vediamo ;P

      Elimina
  8. Mi ispira tantissimo e ho grandi aspettative. Speriamo non deluda!!

    RispondiElimina
  9. Eh anche questo era in WL! Con una copertina così come potrei non volerlo? Poi se ci scrivi una recensione così... lo voglio! La Fantapolitica mi affascina sempre!
    xoxo

    RispondiElimina
  10. Ok, con questa recensione mi hai conquistata! Vado ad aggiungerlo ai to-read, e di corsa!

    RispondiElimina
  11. Non amo molto questi generi di solito ma devo essere sincera la trama è intrigate
    Ciao Veronica

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...