Ultime Recensioni

lunedì 8 gennaio 2018

✎Recensione ▫ Nel profondo della foresta di Holly Black

Buongiorno lettori 💜
Eccoci qui con una nuova recensione sul blog! In realtà questa recensione doveva essere pubblicata tanto tempo fa ma per i motivi che vi ho spiegato solo oggi riesco a farlo. Voi avete letto il libro? Vi è piaciuto? Di seguito vi lascio il mio pensiero:

NEL PROFONDO DELLA FORESTA di Holly Black
SERIE: AUTOCONCLUSIVO
Titolo: Nel profondo della foresta
Autore: Holly Black
Editore: Chrysalide Mondadori
Prezzo: 17.00€
Voto: 
TRAMA:
Nel profondo della foresta c'era una bara di vetro che giaceva sulla nuda terra. Dentro vi riposava un ragazzo con le corna in testa e orecchie affilate come coltelli... Hazel e il fratello Ben sono cresciuti a Fairfold, una piccola città dove, da tempo, gli umani hanno imparato a convivere pacificamente con le creature fatate della vicina foresta. Un posto diventato meta di tanti turisti curiosi, attratti dalle magie che qui hanno luogo ma in particolare dal ragazzo con le corna che riposa dentro una bara di vetro, la meraviglia più grande di tutte. Affascinati fin da bambini da questa presenza misteriosa, Hazel e Ben hanno provato più e più volte a immaginarne la storia. Nelle loro fantasie il giovane era a volte un principe dal cuore nobile e dalla natura buona e generosa, e altre un essere crudele e spietato. Ora che è cresciuta, però, Hazel pensa che sia arrivato il momento di accantonare tutte quelle fantasie infantili accettando il fatto che, per quanto lo abbia desiderato a lungo con tutta se stessa, il ragazzo con le corna non si sveglierà mai. Un giorno, però, quello che sembrava impossibile accade... sconvolgendo la vita della ragazza, di suo fratello e della loro città.


Recensione
Spinta dalle bellissime recensioni lette in rete mi sono decisa pure io a leggere questo romanzo, anzi, ho organizzato un gruppo di lettura, sperando di trovare altre persone interessate al libro così da parlarne insieme. Le premesse erano altissime e vi confido che l'inizio era stato davvero promettente. La Black ci presenta Fairfold, una piccola città dove esistono le creature fatate, un luogo pieno di racconti di magia e mistero. E qui non si tratta di dolci fatine o teneri folletti ma di creature spaventose pronte a trascinarti nella foresta per ucciderti. Mi affascinano questo genere di storie, adoro le piccole città impregnate di magia, quell'atmosfera spaventosa e dark che ti fa salire i brividi, questo è il genere di ambientazione che preferisco, su questo la Black ha fatto un buon lavoro. I turisti che ogni giorno arrivano a Fairfold lo fanno specialmente per ammirare il ragazzo con le corna dentro la bara di vetro in mezzo alla foresta che nessuno riesce a risvegliare dal suo lungo sonno. Hazel e Ben, i protagonisti del romanzo, da sempre hanno fantasticato sulla sua identità, immaginando storie di principi e duelli, di amore e lieto fine. La loro vita verrà messa a soqquadro quando il ragazzo uscirà dalla sua prigione e i due fratelli finiranno coinvolti nei misteri e negli intrighi del Popolo. Per buona parte del libro la storia era interessante, alcuni colpi di scena mi hanno totalmente colta alla sprovvista altri erano alquanto prevedibili. Ciò che secondo me ha penalizzato il romanzo è primo su tutti il finale che ho trovato assolutamente affrettato, sembra quasi che l'autrice arrivata ad un certo punto abbia deciso di velocizzare gli eventi dando poca importanza a scene che a parer mio necessitavano di più capitoli in particolare le scene che presentavano azione. Altra cosa è i personaggi. Hazel, è testarda, coraggiosa, ma ha anche un lato insicuro se si paragona al fratello Ben e alla sue capacità musicali. Proprio su Ben vorrei parlare, secondo me lui è l'unico messo un po in ombra, usato solo per creare una love story che poteva essere esplorata meglio e così dare di più al lettore. Ritornando su Hazel avrei preferito conoscere un altro suo aspetto, pensavo che arrivata ad un certo punto ci sarebbe stato un capitolo dedicato ed invece no con mia grande delusione, che peccato.
Lo consiglio? Tutto sommato si. Per la trama, l'ambientazione, l'atmosfera creata dall'autrice, sono tutti punti a favore solo non capisco perché fino a metà del romanzo la storia aveva un buon ritmo e poi, ad un certo punto ha deciso di stringere i tempi. Qualche pagina in più non lo avrebbe per niente danneggiato.

10 commenti:

  1. Su Ben anch'io ho pensato che fosse messo un po in ombra.
    A me piaceva da morire Jaaack!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jack è il personaggio migliore di tutto il libro, decisamente anche il mio preferito!

      Elimina
  2. Anche io la penso esattamente come te!! trovo che alcune parti della storia poteva essere ampliate e descritte meglio così come anche alcuni personaggi, tra cui Ben.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che la pensiamo allo stesso modo!

      Elimina
  3. Non mi ricordo nemmeno che ci ho scritto in questa recensione xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAHHHAHAHHAHAHA andiamo bene ;P

      Elimina
  4. Non so se lo leggo tanto presto allora Jess!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente questo romanzo non ha un tempo adatto per essere letto o forse si, vista l'atmosfera magari questo è il migliore, con una bella cioccolata calda AHAHAH secondo me puoi leggerlo tranquillamente proprio perché è breve si legge molto velocemente!

      Elimina
  5. A me ha deluso molto, purtroppo! Sono contenta di averlo letto perchè così mi sono tolta la curiosità, ma ammetto che non è proprio niente di speciale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che lo ha penalizzato sono i protagonisti (doveva dare a tutti la stessa visibilità) e il finale. Poi boh, io la storia tra Severin e Ben l'ho trovata forzata, dal nulla Severin ama follemente Ben. Cioè io capisco che sentiva le sue storie ecc. ma è un amore costruito sul nulla per me.

      Elimina