Ultime recensioni

martedì 13 marzo 2018

✎Recensione ▫ Magic di V. E. Schwab

Buon giorno 🌞🌸
Continua lo smaltimento delle recensioni, dopo aver scritto quella di La rosa del califfo tocca alla nuova serie fantasy targata Newton Compton, una lettura che mi ha piacevolmente sorpresa, dopo aver letto recensioni entusiaste sono felice di aver seguito il consiglio delle mie amiche blogger e di essermi buttata tra le pagine di questo libro! Ecco di seguito cosa ne penso:

magic di v. E. Schwab
SERIE: SHADES OF MAGIC #1
Titolo: Magic
Autore: V. E. Schwab
Editore: Newton Compton
Prezzo: 10.00€
Voto: 
TRAMA:
Kell è uno degli ultimi maghi rimasti della specie degli Antari ed è capace di viaggiare tra universi paralleli e diverse versioni della stessa città: Londra. Ci sono infatti la Rossa, la Bianca, la Grigia e la Nera, dove accadono cose diverse in epoche differenti. Kell è cresciuto ad Arnes, nella Londra Rossa, e ufficialmente è un ambasciatore al servizio dell’Impero Maresh, in viaggio alla corte di Giorgio III nella Londra Bianca, la più noiosa delle versioni di Londra, quella senza alcuna magia. Kell in verità è un fuorilegge: aiuta illegalmente le persone a vedere anche solo piccoli scorci di realtà che non potrebbero mai vedere. Si tratta di un hobby molto rischioso, però, e adesso Kell comincia a rendersene conto. Dopo un’operazione di trasporto illegale andata storta, Kell fugge nella Londra Grigia e si imbatte in Delilah, una strana ragazza che prima lo deruba, poi lo salva da un nemico mortale e infine lo costringe a seguirla in una nuova avventura. Ma la magia è un gioco pericoloso e se si vuole continuare a giocare prima di tutto bisogna imparare a rimanere vivi…


Recensione
Dopo la delusione ricevuta da Questo canto selvaggio -idea fantastica ma sviluppo della storia che sa di già visto- ero davvero indecisa se iniziare Magic. La Schwab è un'autrice con grande immaginazione ma poi finisce col rendere la storia un po banale. Con Magic credevo di trovarmi nella stessa situazione e per questo non l'ho subito acquistato una volta uscito, solo leggendo le recensioni delle mie colleghe blogger mi sono resa conto che la serie poteva essere ad un livello superiore, è solo grazie a voi che io sono qui oggi a presentare questo splendido libro sul mio blog!
Il world building di Magic è assolutamente geniale, ci troviamo sullo stesso luogo ma in un universi paralleli (se qualcuno di voi segue The Flash basti pensare a Terra 1, Terra 2, ecc.), una Londra diversa per ogni universo: Londra Grigia, che è senza magia, una Londra più vicina alla nostra realtà, Londra Rossa dove la magia prospera e casa del nostro protagonista, Londra Bianca una città ossessionata dalla magia, disperata e allo sbando e Londra Nera, di cui non si sa più nulla, cancellata, la cui via ormai è stata bloccata. Una volta si poteva saltare da una Londra all'altra ma dopo che Londra Nera si è fatta sopraffare dalla magia ogni porta è stata chiusa e solo gli Antari riescono a passare da un universo all'altro. Questo per me è stato puro amore. Adoro l'idea degli universi paralleli, sopratutto se questi sono uno il contrario dell'altro. L'autrice è stata bravissima a dare a ciascuno una diversa immagine, si sentiva l'enorme differenza delle tre diverse Londra.
I personaggi mi sono piaciuti tutti, da Kell a Rhy, fino ai sadici gemelli Astrid e Athos. Kell è un personaggio in conflitto con se stesso, ama la sua famiglia adottiva ed è disposto a tutto pur di proteggerla ma allo stesso tempo sente di non appartenergli, non capisce se l'affetto che provano per lui sia reale o dipende dal suo potere. Tende quindi a chiudersi in se stesso, a compiere atti che possano metterlo in pericolo, ed è grazie ad uno di questi che conosce Lila, una persona forte e determinata di Londra Grigia, che non ha mai avuto una vera famiglia e che ha fatto del rubare una vera e propria arte. Insieme sono molto interessanti, sono due opposti, ma nel complesso funzionano. Iniziano piano a piano a fidarsi l'uno dell'altro senza però sfociare in un sentimento d'amore che domina la storia rendendo il resto superfluo (e poi, detto tra noi, mi è partita la mega ship tra Kell e Rhy).
L'inizio del libro è molto confusionario, e devo ammetterlo, ero quasi tentata ad abbandonarlo, ma bisogna insistere perché una volta dentro non ci si stacca dalle pagine. Siamo in un fantasy ben costruito: Kell salta da una Londra all'altra, fugge, si nasconde, dietro di lui tanti misteri, segreti, intrighi, giochi di potere e tanta, tantissima magia, una magia che è viva, che agisce di propria volontà e trama nell'oscurità. Nessuno è al sicuro, l'autrice non ci risparmia nulla, la scia di morti e distruzione ne è la prova.
Lo consiglio? Assolutamente si! Anzi, non vedo l'ora di leggere il seguito, preghiamo che la Newton ci accontenti presto :) 

10 commenti:

  1. Bello bello bello!
    Il secondo è anche meglio, fidati!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dirmi così che mi assale la curiosità!!!

      Elimina
  2. Io non vedo l'ora di leggerlo e spero non mi deluda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jè secondo me non ti delude, come storia credo proprio ti piacerà!

      Elimina
  3. Sì, ma Newton aveva detto il secondo in Primavera, Marzo è ormai a metà, datemi il secondo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa non la sapevo, siiiii dateci il seguito che ne approfitto per prendermi anche il primo in cartaceo *^*

      Elimina
  4. aaw, Rhy e Kell. E Holland. Victoria, please, dacci un threesome!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio con Holland mi fa strano però Rhy e Kell insieme è LA SHIP, Lila continua a giocare un po più in là che qui sta coppia deve diventare canon, Victoria regalaci questa gioia!

      Elimina