Ultime recensioni

martedì 6 settembre 2016

✎Recensione ▫ Blood Catcher di Christiana V

Buon giorno!
Siamo già a martedì e sul blog torno con una recensione! Dopo tantissimo tempo torno a leggere un romanzo self, un urban fantasy autoconclusivo, un romanzo che vede tornare alla ribalta i vampiri. Ringrazio la carissima Chrystiana per avermi omaggiata della copia e ora vediamo alla recensione del libro, non prima di avervi lasciato i dati:

❝ Blood Catcher
di Christiana V ❞

Editore:
Self - Data di uscita: 21 Maggio 2014  - Prezzo: 0.99€

Voto: ★ ★ ★ ★ ★

Trama: Quindici giorni. È questo il tempo che serve a Lotus per trovare una nuova preda e prepararla per il suo Padrone. Questa volta la ricerca lo conduce ad Aurora, vicino Chicago, dove incontra una creatura perfetta. Camille, quarant'anni, due figli e un matrimonio traballante, è la tipica casalinga frustrata. Sarà proprio questa frustrazione a stuzzicare i sensi da Blood Catcher di Lotus che, giocando al gatto col topo, la braccherà fino a farla cedere e a risvegliare in lei sensazioni assopite. Tutto sembra andare come previsto per Lotus, eccezion fatta per alcune inopportune emozioni che lo assalgono quando meno se lo aspetta, rischiando di mettere a repentaglio la missione. Riuscirà a portarla a termine con successo o cederà all'istinto che lo spinge inesorabilmente a perdersi tra le braccia di Camille? Un incontro fortuito, una donna speciale, una vita da prendere, un'anima che torna a vivere. Quando amore e morte s'incontrano ci si può soltanto arrendere e fare una scelta. Sarà quella giusta?


Recensione
Era da tantissimo tempo che non leggevo un self, quando Christiana mi ha proposto uno dei suoi romanzi la mia scelta è ricaduta su questa storia, in primis perché era da tempo che non leggevo storie sui vampiri e secondo perché ero intrigata all'idea che la protagonista femminile non fosse la classica adolescente o studentessa universitaria ma una donna adulta sposata con figli. Cercherò quindi di fare una analisi accurata e dettagliata dei punti di forza del romanzo e di quelli più deboli che non mi hanno convinta a pieno.
Sicuramente una delle cose che si percepisce una volta concluso il libro è il messaggio di fondo. Camille è una donna di quarant'anni che ormai vive nell'ombra di se stessa. Si è completamente annullata per il benessere della sua famiglia venendo bistrattata dal marito che da sempre è assente e di cui non condivide da tempo l'intimità e i suoi figli che la trattano allo stuolo di una serva. Christiana ha fatto si che in lei crescesse di nuovo la voglia di riscoprire la sua femminilità, una donna è donna sempre e ha il diritto di sentirsi bella e desiderabile. Quella che ha descritto è una realtà che tocca molte donne quindi ho apprezzato davvero il fatto che l'abbia portato alla luce.
Una delle cose è lo stile dell'autrice. Christiana ha uno stile semplice, diretto e infatti ho letto il suo romanzo in un solo pomeriggio. E' qualcosa da segnalare verso chi desidera leggere libri poco descrittivi in cui la storia si ruota esclusivamente sui due protagonisti.
Essendo un Urban Fantasy il romanzo avrà scene erotiche al suo interno e devo ammettere che così è stato. Le scene d'amore tra Camille e Lotus non sono risultate per niente volgari, anzi, avevano la giusta dose di sensualità e sicuramente nessuna potrà rimanere indifferente all'arte amatoria di Lotus!
Partiamo ora dalle cose che invece ho preferito andassero approfondite di più come la figura del Blood Catcher. I BC (le iniziali giusto per semplificare) sono creature immortali al soldo dei vampiri per potergli procurare umani da torturare e uccidere per il loro divertimento. Quello che però salta a me all'occhio è la solitudine di queste creature e il fatto che dovranno vivere come schiavi a vita sotto i loro Padroni. Avrei prereferito che ci facesse entrare in questo mondo di creature della notte, la storia d'amore come il fulcro e il mondo dei vampiri a farne da contorno. Ho pensato che una volta spiegato cosa fa Lotus il tutto sia stato accantonato per dare spazio alla storia d'amore. Storia d'amore che per i miei gusti ho trovato un po affrettata. Dal punto in cui si baciano il tutto è andato via via un crescendo di intense dichiarazioni d'amore. Avrei preferito che da quel punto la storia rallentasse per darci anche il tempo di affezionarci a loro come coppia. 
In conclusione, consiglio il romanzo proprio perché ha i suoi lati positivi e un bel messaggio a tutte le donne del mondo: amatevi sempre!

post signature

9 commenti:

  1. Grazie mille, Jessica. Sono contentissima che il messaggio, vista la mia scelta azzardata - qualcuno l'ha definita un cliché e sto ancora cercando di capire dove sia! - di proporre una "normale"protagonista quarantenne con un quotidiano molto concreto, ti sia arrivato forte e chiaro. Per gli approfondimenti, ci sono un paio di punti da chiarire: il primo è che Blood Catcher era nato come un esperimento -vedi anche la brevità della storia. Non aveva la pretesa di essere un romanzo, ma un semplice racconto, solo che Lotus e Camille sono entrati talmente a fondo nel cuore dei lettori che ho iniziato a ricevere, insieme ai complimenti, richieste per una nuova storia. Bene, in seguito a questo ho deciso di scrivere un secondo - e conclusivo - romanzo in cui tutti i punti "oscuri" verranno sviscerati e mostrati come è giusto che sia. Spero che, una volta pubblicato, tu voglia leggere i come e i perché di una storia che racconta sentimenti intensi e universali, perché non importa la razza, se umana o ultraterrena, le emozioni che graffiano la pelle sono uguali per tutti. Ancora mille grazie per la recensione. Una abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow non credevo di ricevere una risposta sul blog e ti ringrazio tanto per aver chiarito alcuni punti. Camille è stata una scelta più che azzardata direi! Non ho mai letto urban fantasy con protagoniste di quarant'anni, mi piacerebbe tanto sapere di quali libri si tratta.
      Sono felice dell'esistenza del seguito anche perché io sono una amante dell'urban e quindi per me solo la storia d'amore la trovavo carente dal punto di vista del paranormale. Ora che sono del seguito sono piuttosto curiosa, specialmente del Padrone di Lotus, chissà se si farà vedere :P

      Elimina
  2. Certo che sì, e anche molto altro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow da questa risposta si è aggiunta ancora più curiosità!

      Elimina
  3. Ciao Jess! Sicuramente finirà in wish list, come è successo per il suo contemporary Crudele come il sole - e se poi ci metti che io adoro i vampiri e questo paranormal mi sembra mooolto interessante, è fatto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha io l'ho scelto proprio per i vampiri, mi leggo ogni libro che posso non passano mai di moda per me!

      Elimina
  4. ciao, adoro come scrive Chistiana e questo racconto, anche se corto, mi era piaciuto molto, il messaggio hai ragione è la cosa più importante. Spero anche io che ci sia altro (leggendo sopra sono ben felice!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice ti sia piaciuto anche a te *^* sono felice anche io perché c'è tanto da esplorare in questa storia oltre all'amore tra i due protagonisti!

      Elimina
  5. Non conoscevo questo libro, ma il messaggio di fondo sembra interessante!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...